Dimagrimento: facciamo un po’ di chiarezza

Dimagrimento: cose da sapere per affrontare al meglio la prova costume

Come ogni anno insieme all’estate torna anche la tanto temuta “prova costume” e il web si riempie delle domande più disparate sul tema del dimagrimento. Quest’anno, però, ci sono molti elementi per cui questa preoccupazione è fondata (quarantena e lockdown vi dice qualcosa?). Perciò quale periodo migliore per scrivere di dimagrimento e composizione corporea? Facciamo quindi un po’ di chiarezza su tutti gli aspetti che influiscono sulla nostra forma fisica e sulla nostra percezione di dimagrimento.

Il tessuto adiposo

Il “grasso”, che fisiologicamente è chiamato tessuto adiposo, è formato da grandi cellule, che si riuniscono in gruppetti, lobuli, separati da tessuto connettivo di rivestimento. Esistono due tipi di tessuto adiposo:

  1. Tessuto adiposo bianco: protegge e riveste alcune aree anatomiche, mantiene costante la temperatura fungendo da isolante e impedendo la dispersione di calore, conserva l’energia sotto forma di trigliceridi, liberandola in caso di necessità.
  2. Tessuto adiposo bruno: regola la temperatura corporea, migliorando l’adattamento dell’organismo alle temperature estreme; è molto scarso negli individui sovrappeso.

Il tessuto adiposo produce alcune sostanze che modulano l’attività di muscoli, fegato, sistema nervoso, pancreas, gonadi, organi linfatici e apparato cardiovascolare con vari risultati: riduzione dell’appetito, potenziamento dell’azione antiinfiammatoria del sistema immunitario, protezione dei vasi sanguigni dall’aterosclerosi, modifica dell’indice glicemico, aumento dello stato infiammatorio e dello stress ossidativo, disfunzione dei vasi sanguigni. L’azione benigna o maligna di queste sostanze dipende molto da come viene stimolato e attivato questo tessuto.

Calo ponderale e composizione corporea: dimagrire non significa solo perdere peso

Sicuramente negli anni è aumentata la consapevolezza su questo argomento, ma molte persone ancora ignorano che il dimagrimento e il calo ponderale, o perdita di peso, non sono necessariamente collegati: è importante capire che il dimagrimento è un processo che porta alla riduzione del peso corporeo e non viceversa. Il peso corporeo è un dato importantissimo, ma è solo il principio, la punta dell’iceberg e bisognerebbe scoprire quel peso corporeo da cosa è composto. Per fare alcuni esempi:

  • Quanto di quel peso è attribuibile alla Massa Muscolare?
  • Quanto di quel peso è attribuibile alla Massa Grassa?
  • Quanto di quel peso è attribuibile ai Fluidi Corporei?
  • Quanto di quel peso è attribuibile alla Massa Ossea?

Indici di misura: leggiamo i dati che ci invia il nostro corpo

Per capire come è composto il peso corporeo esistono diversi sistemi di analisi come la Densitometria, la Bioimpedenziometria, l’Adipometria, la Plicometria, la Morfotipia. Ognuno di questi sistemi ha delle caratteristiche peculiari e fornisce dei dati più o meno precisi. In generale gli indici di riferimento in ambito medico per la valutazione della composizione corporea sono:

  • BMI: Indice di Massa Corporea, ricavato dal rapporto tra il peso e l’altezza (al quadrato), che, seppur molto utilizzato, è limitato nel considerare solo il peso corporeo come fattore indicativo della composizione corporea (un individuo in Normopeso con punteggio fra 18 e 25)
  • WHR: il rapporto fra le circonferenze della vita e dei fianchi, valore molto correlato con le patologie metaboliche e cardiovascolari (limite massimo 0.95 per l’uomo e 0.8 per la donna).
  • Circonferenza addominale: presa in corrispondenza dell’ombelico e molto correlata con le patologie cardiovascolari (inferiore a 94 cm per l’uomo e 80cm per la donna)
  • % di Massa Grassa: indica la quantità di grasso in percentuale rispetto al peso corporeo e viene misurata dalla densitometria e stimata dagli altri sistemi di analisi (con più o meno precisione a seconda di quale viene effettuato). Il valore di normalità è compreso fra 8% e 23% per gli uomini e 16% e 28% per le donne a seconda dell’età e del livello di allenamento.
  • TBW: quantità totale di Fluidi Corporei e la loro distribuzione all’interno (ICW) o all’esterno (ECW) delle cellule, misurata con la Bioimpedenziometria e con valore normale fra 50% e 70% del peso corporeo.

Fattori che influenzano la composizione corporea: il bello sta nel dettaglio

Solitamente si pensa che i principali fattori che influenzano la composizione corporea siano alimentazione e allenamento. Se, infatti, consideriamo la composizione corporea come il risultato del rapporto fra quanta energia viene inserita nell’organismo e quanta ne esce, la giusta composizione corporea arriva da un equilibrio fra questi due fattori. Corretto, ma approfondiamo: se così fosse, per “essere in forma” basterebbe mangiare bene e nelle giuste quantità e allenarsi seguendo le indicazioni dei vari enti di promozione dell’esercizio fisico. In realtà la composizione corporea è influenzata da un sistema multifattoriale molto complesso, che comprende fra i vari elementi: età, sesso, livelli di attività fisica, alimentazione, quantità e qualità del sonno, presenza di elementi “intossicanti” come stress e fumo, assunzione di farmaci, assetto posturale. Pertanto, se consideriamo tutti questi elementi presi singolarmente e le relazioni che possono esserci fra ognuno di essi, possiamo affermare che per “essere in forma” non ci si può preoccupare solo di cibo e allenamento.

Ricapitolando

Il dimagrimento non è solo perdita di peso, dimagrire vuol dire modificare la composizione corporea per favorire l’aumento della Massa Muscolare, la diminuzione della Massa Grassa e la ridistribuzione dei Fluidi Corporei. Per dimagrire bisogna quindi, identificare il punto di partenza e valutare la composizione del peso corporeo.

Ovvio, per affrontare correttamente un percorso di ri-composizione corporea alimentazione e allenamento sono imprescindibili, ma speriamo che dopo questo breve articolo capirete quanto sia importante approcciarsi al dimagrimento con metodo e rigore per raggiungere il vostro obiettivo.

COMINCIA SUBITO IL TUO PERCORSO! CONTATTACI PER UNA CONSULENZA PERSONALIZZATA.

Articoli correlati
Potrebbe interessarti anche …

Dimagrimento e massa grassa patologica

Dimagrimento e resa sportiva

Dimagrimento e gravidanza

Vuoi rimanere sempre aggiornato?

Evolve Training Solutions srls

Direttore Sanitario: Dott. Giovanni Piran

Via Luigi Cadorna, 2

35020, Albignasego (PD)

P.Iva 05143880283

Scrivici su WhatsApp